Libri sui vampiri: i 9 migliori romanzi da leggere

Libri sui vampiri: i 9 migliori romanzi da leggere

Tra le creature più spaventose che popolano l’immaginario collettivo, troviamo sicuramente la figura del vampiro.
Tanto sangue, o meglio, tanto inchiostro è stato sparso sulle pagine dei libri nel corso dei secoli per renderlo ancora più immortale. A dare ulteriore lustro al filone vampiresco hanno contribuito, più recentemente, anche serie tv e film.
Se siete appassionati di libri sui vampiri, che appartengano essi al genere fantasy o all’horror puro, ecco una lista dei 9 migliori romanzi sui vampiri da leggere.


Il vampiro

di John William Polidori

Non possiamo non aprire il viaggio nel mondo dei vampiri con questo racconto breve pubblicato nel 1819. È grazie a John William Polidori se la figura del vampiro, tipica del folklore di diversi paesi, assume da quel momento in poi i connotati di un demone aristocratico che cerca le sue vittime nel mondo dell’alta società. La sua storia fu ideata il 16 giugno del 1816 a villa Diodati, sul lago di Ginevra, dove Polidori si trovava a soggiornare in compagnia di altri illustri scrittori, quali Lord Byron, Percy Shelley e sua moglie Mary. In quella notte nacquero “Frankenstein” di Mary Shelley e, appunto, “Il vampiro”. I protagonisti del racconto sono il misterioso Lord Ruthven e il giovane inglese Aubrey, che verrà condotto dal primo negli sfarzosi salotti londinesi, per poi intraprendere una discesa verso la follia e la dannazione eterna.


Dracula

di Bram Stoker

Si tratta di un romanzo gotico scritto sotto forma di raccolta epistolare, ispirato alla figura di Vlad III l’Impalatore, il principe di Valacchia. Sicuramente è il libro dedicato ai vampiri più conosciuto al mondo e la cui figura di Dracula ha ispirato diversi film e serie televisive, fumetti e musical. Il romanzo si apre con l’arrivo di Jonathan Harker, procuratore legale di Exeter, in Transilvania, per curare l’acquisto di un’abitazione londinese eseguito dal nobile Conte Dracula. L’uomo entrerà a poco a poco nel terrificante mondo dei vampiri, in una narrazione trascinante dalle atmosfere molto cupe, in cui l’orrore esplode dando vita a un capolavoro senza tempo. Molto curiosa è come sia arrivata all’autore l’idea di partenza per questo libro. Pare, infatti, che la storia sia nata da un incubo che Bram Stoker ebbe in seguito ad una scorpacciata di gamberi fatta in compagnia di Ármin Vámbéry, che lo aiutò durante la stesura, soprattutto nella descrizione dei luoghi, uno dei punti di forza del romanzo.


Quando gli ho chiesto se conosceva il Conte Dracula, e se sapeva dirmi qualcosa del suo castello, sia lui che la moglie si sono fatti il segno della croce, hanno detto che non ne sapevano assolutamente niente, e si sono semplicemente rifiutati di dir altro.

Bram Stoker


Io sono leggenda

di Richard Matheson

Robert Neville è l’ultimo uomo rimasto sul nostro pianeta. Uno strano morbo, infatti, ha trasformato tutti gli abitanti della Terra in vampiri assetati di sangue. L’ambientazione ci mette di fronte ad un mondo post apocalittico. E’ un romanzo nel quale viene ribaltata completamente la condizione del “Dracula” di Bram Stoker, ossia quella di vampiro in un mondo di uomini. Qui avviene l’esatto opposto, Robert è solo, circondato da creature mostruose, costretto a lottare ogni giorno per la propria sopravvivenza.
Da questo romanzo sono stati tratti ben tre film: “L’ultimo uomo sulla Terra”, “1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra” e “Io sono leggenda”, uscito nelle sale cinematografiche nel 2007, con protagonista Will Smith.


Il battello del delirio

di George R. R. Martin

Pubblicato nel 1982 con il titolo originale “Fevre dream”, il romanzo esce quando l’autore non era ancora conosciuto per la saga fantasy che lo ha portato al successo, ovvero “Il Trono di Spade”.
“Il battello del delirio” è ambientato a Saint Louis nel 1857 e colpisce fin da subito per l’ottima ricostruzione storica. Il capitano Abner Marsh, colpito da gravi problemi finanziari, decide di vendere parte della sua società a Joshua York, un bizzarro straniero che anticipa anche il denaro necessario per la costruzione del Fevre Dream, il più lussuoso battello a vapore che il Mississippi abbia mai visto. York, però, si fa vedere soltanto di notte, mostrando un certo interesse nel sorseggiare un vino molto particolare.
I vampiri di Martin non sono creature paranormali, ma semplici esseri che rispondono ad un’esigenza fisica di placare la loro sete. Oltre alla tematica vampiresca, George R. R. Martin affronta anche altri argomenti, quali la questione della disparità sociale e dello schiavismo.


Le notti di Salem

di Stephen King

Poteva il re dell’horror per eccellenza esimersi dallo scrivere un romanzo con protagonisti i vampiri? Assolutamente no, e per questa ragione nel 1975 le creature assetate di sangue sbarcano nel New England, più precisamente nella cittadina immaginaria di Jerusalem’s Lot.
Si tratta del secondo romanzo di Stephen King, opera che è stata anche riadattata per la miniserie TV in due parti “Le notti di Salem” di Tobe Hooper, diventata in Europa un film per il cinema. Nel 2004 fu girata un’altra miniserie, “Salem’s Lot”, più aderente al libro rispetto alla prima.
Ben Mears, scrittore di successo, torna nei suoi luoghi d’infanzia (dopo venticinque anni) per esorcizzare una terribile esperienza avuta da ragazzino a Casa Marsten, tetro edificio che domina il villaggio. La dimora sembra essere abitata dal sedicente signor Barlow, il nuovo proprietario, la cui presenza, però, è visibile solo dopo il tramonto.
Il romanzo viene riproposto in un’edizione illustrata, arricchita da una nuova introduzione, due racconti e un ricco apparato che raccoglie le pagine eliminate nella stesura finale.


Intervista col vampiro

di Anne Rice

“Intervista col vampiro” è il primo romanzo delle “Cronache dei vampiri”, saga composta da ben 13 volumi, non tutti ancora tradotti in italiano. Pubblicato nel 1976, il libro vede protagonista Louis de Pointe du Lac, il quale racconta ad un giovane reporter della sua vita di vampiro. Apprendiamo, quindi, come la sua trasformazione sia avvenuta ad opera di Lestat de Lioncourt in seguito alla perdita del proprio amato fratello. Ambientata tra la città di New Orleans e Parigi, la storia inizia nel Settecento, coprendo un vasto arco temporale fino al Novecento.
I vampiri di Anne Rice presentano caratteristiche diverse rispetto ai vampiri classici come “Dracula”. Essi sono immuni a croci, paletti e aglio, ma temono la luce del sole e riposano nelle tombe.
Da questo libro, nel 1994, è stato tratto il film omonimo con Tom Cruise, Brad Pitt, Antonio Banderas, Christian Slater e una giovane Kirsten Dunst.


“Lei non è sempre stato un vampiro, vero?” attaccò. “No” rispose l’altro. “Avevo venticinque anni quando lo divenni: era il 1791”.

Anne Rice


L’impero del vampiro

di Jay Kristoff

Dopo il successo de “Le cronache di Nevernight”, lo scrittore australiano è recentemente tornato con una nuova saga dedicata al mondo dei vampiri.
Sono ormai passati ventisette anni dall’ultima alba e per quasi tre decenni i vampiri hanno fatto la guerra al genere umano, costruendo un impero di oscurità. Gabriel de Leòn, ultimo dei Santi d’argento, è tutto ciò che si frappone tra il mondo e la sua fine. Imprigionato dai mostri che aveva giurato di distruggere, è costretto a raccontare la sua storia di battaglie leggendarie e amore proibito, di fede perduta e amicizie ritrovate.
La narrazione si presenta originale e innovativa, risultando tuttavia anche ben amalgamata con elementi della tradizione vampiresca.
Il volume contiene al suo interno diverse illustrazioni di Bon Orthwick, mappe, una sovraccoperta in stile gotico e pagine con una colorazione esterna porpora che dona uno stile unico al libro.


Carmilla

di J. S. Le Fanu

Romanzo breve scritto nel 1872, antecedente a “Dracula” e da cui lo stesso Bram Stoker ha tratto ispirazione per il suo libro.
Siamo in Stiria e la protagonista della storia è Carmilla, una bellissima ragazza ospitata da Laura e da suo padre in seguito ad un incidente in carrozza. La giovane, ricca di fascino e sensualità, porta con sé un segreto: è una vampira. Interessante, dunque, entrare nel mondo dei vampiri e osservarlo, questa volta, attraverso gli occhi di una figura femminile.
Il volume contiene al suo interno anche altri due racconti, “Tè verde” e “Il giudice Harbottle”.


Lasciami entrare

di John Ajvide Lindqvist

È il 1981 e siamo a Blackeberg, un sobborgo di Stoccolma. Il dodicenne Oskar fa amicizia con Eli, una coetanea da poco trasferitasi accanto a lui. Eli in realtà è una vampira, trasformatasi in tenera età e per questo bloccata in un corpo rimasto giovane. Tra i due si instaura ben presto un forte legame, ma il ritrovamento del cadavere completamente dissanguato di un ragazzo segna l’inizio di una lunga scia di morte.
Questo romanzo, bestseller in Svezia nel 2004, è stato considerato una sorta di evoluzione di “Le notti di Salem” di Stephen King in cui, in modo simile, si ricorreva alla narrazione di tematiche vampiresche per interrogarsi su questioni che riguardano il tessuto sociale contemporaneo. Le tematiche del libro, infatti, sono cupe e molto attuali: bullismo, droga, omicidio, criminalità e pedofilia per citarne alcuni, tutto avvolto da un’aura soprannaturale.


Sei un lettore forte?

Segui i nostri suggerimenti di libri a prezzi scontati sulla base dei tuoi gusti letterari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.