Prima di andare via…
Registrati e segui i nostri suggerimenti di libri a prezzi scontati
sulla base dei tuoi gusti letterari.
Nessun obbligo di acquisto · Disiscriviti quando vuoi

Recensione “Tredici”

Recensione “Tredici”

Trama

Clay Jensen è sconvolto quando ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Per tutta la notte Clay ripercorre gli episodi che hanno segnato la vita della giovane e determinato, in un drammatico effetto valanga, la scelta di privarsene. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltati, sconvolgeranno per sempre le loro esistenze.

Perché leggere questo libro?

  • Affronta la sofferenza adolescenziale in maniera toccante e commovente
  • Tocca tematiche forti, come il bullismo a scuola
  • Porta a riflettere sugli atteggiamenti che, a volte anche involontariamente, assumiamo nella nostra quotidianità

Recensione completa

“Tredici” è una storia molto commovente e toccante che scava nell’interiorità degli adolescenti e nella loro quotidianità scolastica. Le vicende sono narrate a due voci: quella di Hannah Baker, in corsivo, e quella di Clay Jensen. Hannah è la tipica ragazzina che all’apparenza sembra non avere nessun problema particolare, ma che in realtà è un’anima fragile che si tiene tutto dentro, fino a maturare una decisione estrema. Clay, invece, è uno studente modello, che si rivela essere estremamente sensibile.

Le tematiche affrontate sono svariate e molto forti, si parla di bullismo scolastico, argomento di cui ancora non si parla abbastanza, di suidicio, violenza sessuale e alcolismo, depressione e false amicizie. Un romanzo su cui riflettere parecchio, perché ci ricorda quanto un semplice gesto o una parola possano, in alcuni casi, ferire gravemente chi ci circonda.

Altro aspetto molto interessante è la presenza, in coda al libro, di un finale alternativo che l’autore aveva redatto in origine, salvo poi modificarlo per la pubblicazione.

Da questo romanzo è anche stata creata una serie televisiva di successo che presenta, però, alcune differenze rispetto al libro.


, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prima di andare via…
Registrati e segui i nostri suggerimenti di libri a prezzi scontati
sulla base dei tuoi gusti letterari.
Nessun obbligo di acquisto · Disiscriviti quando vuoi